colatura di alici

 

L’importante percorso per la colatura di alici di Cetara, proiettata verso il riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta, inizia ufficialmente il 28 ottobre 2015. Nel rispetto delle indicazioni previste dal Regolamento dell’Unione Europea n. 1151/2012  (sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari) si è costituita la specifica Associazione per la Valorizzazione della colatura di alici di Cetara. Si tratta di un organismo promotore che vede riuniti tre produttori di colatura di alici (le aziende IASA, Nettuno, Delfino), tre ristoratori di Cetara (San Pietro, Al Convento, La Cianciola) e due armatori Cetaresi (Pappalardo Salvatore e Federmar) che esercitano, tra l’altro, la pesca a circuizione delle alici, la materia prima di partenza per la produzione del prezioso condimento ormai noto in tutto il mondo. 

Dalla pesca delle alici nel golfo di Salerno nel rispetto  delle regole tradizionali per la trasformazione delle alici si perviene al recupero del liquido ambrato che segna la tradizione culinaria cetarese: questi gli aspetti fondamentali che sono stati recepiti nella bozza di disciplinare di produzione, approvato nel mese di marzo 2016, strumento indispensabile per difendersi dai numerosi tentativi di imitazione.

L’associazione, oltre ad avere il pieno sostegno del Comune di Cetara, si avvale della collaborazione di un comitato tecnico scientifico di cui fanno parte Secondo Squizzato (presidente), già sindaco di Cetara e primo presidente dell’associazione Amici delle alici, il prof. Vincenzo Peretti (vicepresidente), docente della Facoltà di Veterinaria dell'Università Federico II di Napoli, esperto di riconoscimenti di marchi di origine comunitaria, il prof. Ettore Guerrera, il cav. Antonio De Santis, presidente della Pro Loco Cetara-Costa d'Amalfi, il dott. Pietro Pesce presidente dell’associazione Amici delle Alici. 

È in fase di redazione il Documento Unico di Presentazione che, in base ai contenuti della relazione storica e della relazione tecnica, sintetizzerà gli elementi essenziali del prodotto colatura di alici di Cetara per supportare la richiesta della D.O.P. attraverso i vari livelli istituzionali (regione, Ministero delle Politiche Agricole ed Unione Europea).